giovedì 3 novembre 2011

Piada dei morti

400 g di farina Manitoba o farina "0" (oppure miscela le due farine: 150 grammi di manitoba e 250 grammi di farina "0" )
150 g pasta madre
75 g di zucchero
80 -100 g di latte intero fresco (dipende dalla farina usata)
20 g di Saba (mosto cotto)
2 uova fresche possibilmente biologiche
2 cucchiaini di semi di anice (facoltativo)
50 - 60 g di olio di semi
100 g di uva sultanina o Malaga

Per la decorazione:

50 g di gherigli di noci
50 g di mandorle
30 g di pinoli

Lucidatura

4 cucchiai di zucchero a velo
Acqua



Verso sera, impastare tutti gli ingredienti mescolando la farina, lo zucchero, le uova, l'olio, i semi di anice e la saba. Sciogliere la pasta madre nel latte tiepido e aggiungerlo all'impasto. Unire anche l'uvetta ammollata. Mettere il panetto così ottenuto in una ciotola e ungerlo sopra. Coprirlo e lasciare lievitare tutta la notte.Al mattino stendere con le mani l'impasto sulla teglia da forno leggermente unta di olio. Decorare con noci, mandorle pinoli e nocciole, premendo leggermente sulla pasta, fino a ricoprirne quasi tutta la superficie. Spennellare con uovo sbattuto e lasciare lievitare altre 4 ore abbondanti.Infornare a 200°C per 15-20 minuti circa. Appena tolti gli stampi dal forno, quando ancora la focaccia è calda, spennellare con lo sciroppo precedentemente preparato con acqua e zucchero a velo. 

Il mio dolce preferito. Troppo buono.

Nessun commento:

Posta un commento